Festività cinesi, un’opportunità di branding in Cina

Redazione
30 ott 2020

Le festività cinesi sono un’importante occasione per fare business. Con l’economia cinese che torna a crescere dopo lo stop solo momentaneo dovuto alla pandemia, +1,9% previsto per la fine del 2020, le imprese italiane che cercano nuovi mercati e orizzonti d’espansione non possono che guardare a Oriente. Quale occasione migliore delle festività cinesi per promuovere la propria attività e dare rilevanza al proprio marchio?

Per organizzare una strategia di branding adeguata e capace di raggiungere obiettivi ambiziosi, serve innanzitutto conoscere il calendario cinese e le sue feste più importanti, così da convogliare investimenti e idee sugli eventi giusti.

Dal Capodanno cinese alla Golden Week, ecco quindi una agile guida sulle festività cinesi più sentite, in rigoroso ordine cronologico.

Capodanno cinese

Tra il 21 gennaio e il 20 febbraio

È la festa tradizionale più importante in Cina, in cui si crea un’atmosfera famigliare unica, con una grande cena tradizionale, decorazioni rosso fuoco e regali scambiati tra parenti e amici. Non mancano poi le offerte alle divinità e agli antenati, ripulendo la casa (e l’animo) dalle sporcizie dell’anno precedente, per far posto alla felicità e alla buona sorte del nuovo. Un’occasione di marketing e la festa giusta per spingere le vendite.

Festa delle lanterne

Il 15° giorno del nuovo anno

Segna la fine ufficiale dei festeggiamenti del Capodanno cinese. Si tolgono le decorazioni tradizionali e si celebrano i primi vagiti della primavera con la liberazione nel cielo delle tipiche lanterne di carta, simbolo di nuova luce e di buon auspicio per le stagioni a venire. Un’opportunità da non perdere per tutte le aziende che vogliono allineare la propria comunicazione al sentiment e alle usanze del pubblico cinese.

Festa della mamma

La seconda domenica di maggio

Introdotta nel calendario della Repubblica Popolare nel 1979, si tratta di una delle poche festività straniere adottate in Cina e immediatamente diventata un evento commerciale. Gli e-commerce cinesi in particolare tendono a offrire sconti e offerte sugli articoli da regalare alle mamme, cui è dedicato anche un fiore particolare – il giglio tigre, in una festa d’importazione che è comunque molto sentita dalla popolazione locale.

Festa di metà autunno

Il 15° giorno dell’ottavo mese dell’anno

Si tratta di una delle celebrazioni tradizionali più sentite in Cina e nell’Asia Orientale. Detta anche Festa della luna, coinvolge parenti e amici in tre giorni di celebrazioni domestiche e non solo, in cui gli avventori si scambiano le tipiche tortine della luna. Una scadenza da non mancare per attività di branding orientate a colpire l’immaginario del pubblico cinese.

Golden week

Il 1° ottobre di ogni anno

Golden week ricorda la fondazione della Repubblica Popolare ed è, insieme al Capodanno, la più importante celebrazione del calendario cinese. Inaugura infatti un periodo di sette giorni di vacanza per lavoratori e studenti, permettendo a tutti di viaggiare per il Paese e riunirsi con la propria famiglia. È l’evento centrale per il turismo locale e per tutte quelle attività che gravitano attorno al settore Ho.Re.Ca.

Le iniziative degli e-commerce cinesi

Non di sola storia e tradizione si vive in Cina. Innovazione, tecnologia e commercio hanno portato all’adozione di festività nuove. Appuntamenti ideali per tutte le aziende italiane che vogliono provare a conquistare il proprio segmento di mercato in Cina.

Double Eleven

L’11 novembre

Si tratta del Singles Day, la celebrazione dei single e festa dello shopping per eccellenza, inaugurata dal fondatore di Alibaba (Jack Ma) nel 2009 e presto diventata occasione imperdibile per acquisti a prezzi scontati e per regali tra amici (con fatturato quasi triplo rispetto al Black Friday occidentale).

Double Twelve

Il 12 dicembre

Anche questa iniziativa è nata da un’idea di Alibaba, che nel 2011 si è letteralmente inventata dei veri e propri saldi invernali, replicati velocemente da tutti i più importanti marketplace cinesi e capaci di coinvolgere centinaia di milioni di consumatori e di diventare un sorta di shopping festival online.

Il Natale

Il 25 dicembre

Il Natale in Cina si festeggia? Da qualche anno sì, importato dall’Europa come occasione puramente commerciale e accompagnato da mercatini dedicati e addobbi a tema, giri nei centri commerciali e cene tra amici nei ristoranti delle più importanti città.

Un approccio strategico per favorire il branding in Cina

Il calendario cinese offre dunque moltissimi spunti per raccontare la propria attività, promuovere i propri prodotti e avvicinarsi ai consumatori locali. Per non produrre sforzi estemporanei, però, è cruciale impostare una strategia di medio-lungo periodo che organizzi innanzitutto la presenza aziendale online sui giusti canali e consolidi la brand identity, per poi essere pronti nelle occasioni particolari con iniziative di comunicazione mirate e campagne pubblicitarie sui target specifici.

Come prepararsi?

  • Sviluppare un sito web efficiente e attento alla user experience, con contenuti in lingua cinese e un dominio internet locale 
  • Strutturare la propria presenza sui marketplace cinesi, secondo le esigenze, scegliendo il negozio online più adatto.
  • Sviluppare una comunicazione adatta agli stili e ai toni del pubblico cinese, integrandola al momento opportuno con iniziative legate alle singole festività.

E poi, metterci quel tocco di creatività e calore tipici del made in Italy che possono ancora fare la differenza, anche in Cina.